Gestione degli spazi di lavoro: arriva l'AI

La forte attenzione che l'emergenza sanitaria ha acceso sulla gestione degli spazi di lavoro, affinché siano garantiti sia la business continuity che il rispetto delle norme di distanziamento richieste dalla pandemia, ha favorito le soluzioni innovative che hanno saputo “aggiornarsi” per rispondere prontamente ai nuovi bisogni del mondo del lavoro. Due esempi sono AI4Stock e TnWorkSpace, due proposte per la gestione intelligente rispettivamente dei magazzini e delle postazioni di lavoro con cui TopNetwork invita le aziende a puntare sull'intelligenza artificiale per non restare indietro nel processo di digital transformation che la pandemia in questi mesi non ha fatto che accelerare.


Intelligenza Artificiale e computer vision: le aziende iniziano a crederci

Secondo l'Osservatorio di Artificial Intelligence del Politecnico di Milano nel 2019 il 90% delle aziende italiane vedeva l'intelligenza artificiale di buon occhio e iniziava a comprenderne i vantaggi. Tra le 9 classi di soluzioni associate a tale tecnologia con maggior maturità applicativa c'è quella della computer vision. Il 20% delle aziende ne è già interessata e si registra un forte interesse prospettico soprattutto nell'attuale contesto in cui il tracciamento e la sicurezza sono particolarmente importanti e rendono preziose alcune sue applicazioni: quali ad esempio il riconoscimento facciale per la gestione degli spazi di lavoro in sicurezza, il monitoraggio di prodotti e asset e la sorveglianza intelligente.

Se il mercato dell'intelligenza artificiale nel 2019 era pari a 200 milioni di euro, il 10% era legato a soluzioni basate sulla computer vision, soluzioni che possono essere classificate a loro volta a livello semantico (unità o scena) oppure in base alla tipologia di analisi che svolgono che può essere solo spaziale oppure spazio temporale e, in questo ultimo caso, in grado di ricostruire anche delle azioni all'interno di un contesto.


Sicurezza in magazzino grazie all'AI

Proprio la computer vision gioca un ruolo chiave nella soluzione per la gestione intelligente dei magazzini che TopNetwork ha sviluppato e ultimamente aggiornato alle più recenti esigenze legate alla pandemia. Offrendo da anni servizi ad alto contenuto tecnologico per accompagnare le aziende nella loro trasformazione digitale, TopNetwork ha scelto di puntare sempre di più sull'intelligenza artificiale convinta che sia una delle tecnologie capaci di cavalcare i cambiamenti in atto, emergenza sanitaria compresa, e di dare vita a soluzioni in grado di recepirli in tempi brevi se non di anticiparli.

Con AI4Stock, AI e computer vision facilitano la gestione degli spazi di lavoro all'interno dei magazzini di qualsiasi dimensione mediante l’utilizzo anche di sensori, telecamere e blockchain. Questa declinazione della piattaforma AI4 permette movimentazione e posizionamento e tracciamento dei materiali o beni presenti in magazzino ma allo stesso tempo effettua anche un'analisi comportamentale per il monitoraggio delle attività svolte dal personale sui beni presenti negli spazi di stoccaggio. In caso di azioni non autorizzate scatta poi un alert con cui si avvia in automatico uno streaming video specifico per fornire maggiori informazioni direttamente sul monitor di chi sta svolgendo l'azione di controllo del magazzino.  

Grazie all'azione combinata, autonoma e intelligente, di telecamere e droni, AI4Stock si dimostra scalabile e adatta ad aree di grandi dimensioni perché, se viene identificata un'anomalia in un punto specifico, automaticamente un drone si posiziona dove indicato per fare delle riprese ravvicinate. Grazie alla computer vision, inoltre, questo sistema di gestione degli spazi di lavoro intelligente permette il riconoscimento facciale e biometrico delle persone presenti in un'area e, con l'ultima release, verifica anche utilizzo delle mascherine. È in grado sia di capire non solo che siano state indossate o meno ma anche che siano posizionate correttamente, sulla bocca e anche sul naso.


Prenotazione delle postazioni di lavoro a prova di Covid

Una soluzione che permette una ottimale gestione degli spazi di lavoro, stavolta all'interno di uffici ed edifici, è TnWorkSpace. Installabile in diverse modalità, sia in cloud che on premise, questo servizio permette di prenotare spazi (sale riunioni, desk, ...) e servizi (catering, parcheggi, ...), digitalizza le operazioni di accoglienza dei visitatori. Inoltre, si integra perfettamente con sistemi di video conferenza per prenotazione e verifica delle disponibilità delle sale già presenti in modo che il workflow sia massimamente flessibile e personalizzabile.

Adottato da oltre due anni da un'azienda aeroportuale con oltre 6000 dipendenti e collaboratori, TnWorkSpace permette la prenotazione non solo tramite Outlook e web ma anche con un'app brandizzata. Dopo una prima profilazione, utile anche per localizzare l'abituale posizione dell'utente soprattutto in caso di uffici con più piani e sedi, si accede ad una planimetria dove la gestione degli spazi di lavoro è affidata ai colori (verde, rosso e arancione) per la segnalazione di quelli riservabili. Se l'agilità e l'intelligenza del sistema nell'era pre-Covid permettevano di prenotare anche in base ai propri “vicini di tavolo”, magari preferendo quelli attivi sullo stesso progetto, oggi danno la possibilità di rispettare in automatico le norme di distanziamento sociale. Nell'ultimo aggiornamento di TnWorkSpace, infatti, TopNetwork ha inserito una funzione che ad ogni prenotazione di desk blocca le postazioni adiacenti trasformandola in uno strumento non solo di gestione degli spazi di lavoro ma anche di sicurezza, adatto tra l'altro ad essere utilizzato anche in contesti diversi dal “classico” ufficio quali ad esempio i convegni e gli eventi ma anche i cinema e i teatri. Tutti quelli in cui si può prenotare un posto.


New call-to-action